Vogliamo agevolare la tua visita. We want to make your visit easier.

Agrigento - La Valle dei Templi: tesoro del Sud Italia

La Valle dei Templi: tesoro del Sud Italia

NASCITA E VALORE DEL PARCO DELLA VALLE DEI TEMPLI

Il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento fu istituito nel 2000, tramite una legge regionale che aveva come scopo la salvaguardia e la valorizzazione dei beni archeologici, ambientali e paesaggistici di questo territorio vasto circa 1300 ettari, nel sud della Sicilia. Il Parco comprende l'area della città antica, ma anche tutto il territorio circostante attraversato dai due fiumi Akragas e Ypsas, per arrivare fino alla collina di Montelusa e al mare di san Leone. 

Tutta questa zona archeologica di Agrigento era stata inserita dal 1997 nella Lista del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

VISITA DEL PARCO DELLA VALLE DEI TEMPLI

Il Parco conserva al suo interno uno straordinario patrimonio monumentale e paesaggistico e costituisce uno dei maggiori complessi archeologici del Mediterraneo. Ulivi centenari e mandorli incorniciano questo scenario carico di storia e di cultura.

La visita della Valle dei Templi, sulla quale si affaccia la moderna città di Agrigento, permette di riscoprire la prosperità della Magna Grecia nel Sud Italia: i numerosi templi dorici che vennero realizzati attorno al V secolo ac impressionano e sorprendono chiunque li veda. 

La Valle dei Templi ospita in totale dieci templi dorici, tre santuari e diverse necropoli. Sono inoltre visibili anche opere idrauliche (come il giardino della Kolymbetra e gli Ipogei), fortificazioni e una parte di un quartiere ellenistico-romano. Sono presenti l'Agorà inferiore nei pressi del tempio di Zeus olimpio e l'Agorà superiore nel complesso museale; un Olympeion e un Bouleuterion (sala del consiglio) di epoca romana su pianta greca.

Le principali attrazioni da vedere:

  • Tempio della Concordia: si tratta di uno dei templi meglio conservati ed il più imponente; venne eretto attorno al 430 ac, in stile dorico. Ricorda il Partenone di Atene. E' conosciuto soprattutto per l'illusione ottica che lo fa sembrare più alto, accrescendo così la sua maestosità. Di forma quadrangolare, occupa una superficie di quasi 850 metri quadrati ed è alto più di 13 metri. Il nome del tempio è legato ad una iscrizione latina ritrovata nei dintorni.
  • Tempio di Zeus Olimpico (Giove): è l'unico tempio, tra quelli ad oggi visibili, ad essere fatto a sette colonne (tutti gli altri sono a sei). Venne eretto per festeggiare la vittoria dei Cartaginesi e dal progetto avrebbe dovuto essere uno dei templi più grandi (113 metri di lunghezza per 36 di larghezza), ma non venne mai completato. Oggi rimangono visibili solo pochi resti di questo tempio ed accanto ad essi si trova il Talamone (un'enorme statua dalle sembianze umane) alto 8 metri;
  • Tempio di Giunone (Hera Lacinia): eretto nel 460 ac, sorge sul punto più alto della collina della Valle dei Templi. Le colonne poggiano direttamente su quattro gradoni; al suo in terno si trovano il Pronao, la Cella (o Naos), in cui si possono ancora vedere le tracce dell'incendio provocato nel 406ac dai Cartaginesi, e l'Opistodomo. I resti dell'altare si trovano sul lato est;
  • Tempio di Eracle (Ercole): è il più antico dei templi greci ed oggi ne restano solo 8 colonne, in quanto tutto il resto era stato distrutto da un terremoto;
  • Tempio di Castore e Polluce: è il tempio simbolo di Agrigento, del quale sono oggi visibili solo quattro colonne. Era dedicato ai due gemelli Dioscuri, figli, secondo la leggenda, della Regina di Sparta e di Giove;
  • Tempio di Vulcano: risalente al V secolo ac, presenta oggi solo pochi resti. Nelle sue fondamenta sono stati trovati alcuni resti di un altro piccolo tempio arcaico;
  • Tempio di Esculapio: era dedicato agli uomini in cerca di guarigione fisica e si trovava all'esterno delle mura della città. Sulle pareti si potevano leggere i messaggi di chi era guarito;
  • Tomba di Terone: venne costruita in onore dei  caduti della seconda guerra punica; ha forma piramidale ed è fatta in pietra tufacea.
 
 

Vuoi visitare Agrigento? Richiedi un preventivo personalizzato

Quale località Italiana ti piacerebbe visitare?

Cerca un luogo che ti piacerebbe visitare, conoscere e scoprire

I cookie ci aiutano a migliorare la fruizione del nostro sito. Scopri di più