Vogliamo agevolare la tua visita. We want to make your visit easier.

La Storia di Bellagio e del Lago di Como

La Storia di Bellagio e del Lago di Como

Sebbene la presenza umana sia testimoniata nella zona di Bellagio e del Lago di Como sin dal Paleolitico, fu attorno al VII-V secolo ac che nacque un "castellum" proprio sul promontorio da cui parte la diramazione del Lago di Como. Si trattava principalmente di un luogo di culto e scambi e costituiva il punto di riferimento per tutti i piccoli villaggi vicini.
L'origine del nome deriverebbe da Belloveso, che giunse in queste zone alla guida di gruppi di origine celtica nel 520 ac.

Fu in epoca romana che il lago venne chiamato "Lario" e iniziò a costituire un punto strategico per la comunicazione con il centro Europa: fu Giulio Cesare, secondo gli storici, a capirne l'importanza e fondò nel 59ac "Novum Comun", l'attuale Como. Qui arrivarono circa 5000 coloni, tra i quali vi era un gruppo molto numeroso di Greci di Sicilia, pertanto si può ipotizzare che furono proprio loro a portare al primo sviluppo dell'attività cantieristica sul Lago.
Sempre in questo periodo vennero introdotte due piante che oggi si trovano ancora in maniera consistente sul lago: l'ulivo e l'alloro; e fu proprio in quest'epoca che si intravide per il lago, ma soprattutto per Bellagio, un primo assaggio di ciò che si sarebbe confermato in seguito: la sua vocazione come località di villeggiatura.

Con il declino dell'impero romano la zona del Lario rimase l'ultimo territorio a cadere sotto le invasioni barbariche che investirono tutto il nord Italia, resistendo almeno fino alla fine del VI secolo.
Durante l'occupazione Longobarda Bellagio passò sotto il controllo del Duca di Bergamo e venne ulteriormente fortificata; più tardi, durante il dominio Carolingio, Bellagio apparteneva alla contea di Lecco e, già a partire dal VIII-IX secolo, si hanno le prime notizie della diffusione del feudalesimo in questa zona. La dipendenza da Lecco terminò quando nel X secolo l'imperatore Enrico donò alcuni territori, tra cui Bellagio, al Vescovo di Como
In realtà Bellagio mantenne una certa indipendenza anche da Como, tanto che probabilmente già attorno al 1100 vi era legato solo formalmente, ma nella pratica era un libero comune. I continui attacchi di Como, interessata alla posizione strategica che Bellagio rappresentava, portarono, nel 1154, alla sottomissione di Bellagio, che fu costretta a giurare fedeltà e pagare tributo a Como.

Verso la fine del XIII secolo Bellagio divenne parte del Ducato di Milano, prima come parte dei possedimenti dei Visconti e successivamente degli Sforza. 
Dal 1535 iniziò invece l'epoca della dominazione spagnola, che durò per circa due secoli e che venne descritta nel romanzo "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni. Durante questo periodo, soprattutto grazie alla sua posizione ideale per il trasporto e i commerci, Bellagio iniziò a sviluppare alcuni settori quali la produzione di candele, l'allevamento di bachi da seta e la coltivazione del gelso.

Il periodo spagnolo finì con l'arrivo di Napoleone verso la fine del settecento, periodo in cui il porto di Bellagio assunse importanza prevalentemente militare e strategica.

Ma fu nel corso dell'800 che Bellagio divenne un famoso luogo di villeggiatura, riprendendo quella sua vocazione già intravista ai tempi dei Romani: costituiva la destinazione ideale per la nobiltà milanese e lombarda ed iniziò la costruzione di ville e palazzi e di conseguenza anche di strade carrozzabili all'interno e verso il borgo. Da lì a poco iniziarono anche le prime visite da parte dei regnanti oltre i confini d'Italia, come fece ad esempio l'Imperatore d'Austria Francesco I.

Dall'unità d'Italia in poi Bellagio si trasformò definitivamente da paese rurale a paese di lusso e le stalle lasciarono il posto ai negozi e ai nuovi uffici di un paese sempre più internazionale: la Pretura, la stazione dei Carabinieri, la Posta ed un banco di cambio. Vennero costruiti i primi alberghi (alcuni dei quali tuttora funzionanti e gestiti dalle stesse famiglie originarie).
Bellagio fu una delle prime località turistiche italiane a diventare internazionale, ma non perse mai il suo carattere affascinante e aristocratico, senza mai essere snob o legata ad un turismo di massa.

Vuoi visitare Bellagio? Richiedi un preventivo personalizzato

Quale località Italiana ti piacerebbe visitare?

Cerca un luogo che ti piacerebbe visitare, conoscere e scoprire

I cookie ci aiutano a migliorare la fruizione del nostro sito. Scopri di più