Vogliamo agevolare la tua visita. We want to make your visit easier.

Matera - Alla scoperta dei Sassi di Matera

Alla scoperta dei Sassi di Matera

Partenza: Palazzo Lanfranchi

Arrivo: Piazza San Pietro Barisano

Distanza percorsa: circa 2 km (distanza da e per il parcheggio non inclusa)

Parcheggi consigliati: Parcheggio via Lanera o Parcheggio via Castello

 

I Sassi costituiscono il centro storico di Matera e sono stati iscritti nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nel 1993. Il motivo dell’iscrizione è la straordinaria capacità di questo luogo di rappresentare i modi di abitare nelle caverne dal passato più lontano, risalente alla preistoria, fino alla modernità; si tratta di un esempio di come le risorse della natura, quali l’acqua, il suolo e l’energia, siano state utilizzate in modo accurato nel tempo. Il Sasso Caveoso, prevalentemente scavato nella roccia, e il Sasso Barisano, almeno in apparenza più costruito (anche se in realtà solo le facciate degli edifici sono costruite, mentre l’interno risulta scavato) sono la sede di numerose chiese rupestri, alcune rimaste tali, altre ormai senza più la loro funzione. In seguito alla loro sostituzione con altri edifici costruiti sul piano, infatti, i locali scavati vennero utilizzati come abitazioni, o depositi, o locali di servizio.

Iniziamo la nostra passeggiata nei Sassi di Matera da Palazzo Lanfranchi e l’attigua Piazzetta Pascoli, dal cui belvedere si può godere di una straordinaria vista panoramica della Civita e dei Sassi.  Incontriamo, poi, la prima delle chiese rupestri che andremo a visitare: Santa Maria de Armenis. Proseguendo nei vicoli del Sasso Caveoso, è d'obbligo una sosta alla chiesa di Santa Lucia alle Malve, per proseguire con il nostro itinerario verso una casa-grotta, dove si potranno rivivere e comprendere gli usi e costumi degli abitanti degli antichi rioni Sassi. Terminiamo il nostro percorso all’interno del Sasso Caveoso con la visita alla chiesa di Santa Maria de Idris e la cripta di San Giovanni in Monterrone  e arriviamo così in Piazza San Pietro Caveoso, a pianta rettangolare, dalla quale si può godere di un affascinante panorama della Gravina e delle chiese rupestri presenti nel territorio circostante; lo scorcio è evidenziato dalla presenza di un arco sulla destra della Chiesa di San Pietro Caveoso, che si affaccia sulla piazza. Affascinante è anche il masso roccioso del Monterrone, che sovrasta la piazza e dal quale sembra staccarsi da un momento all’altro un enorme masso, come posto in bilico sulla cima di esso. Da qui proseguiamo per raggiungere il sasso Barisano, verso San Nicola dei Greci, il convento di Sant’agostino  e la Piazza San Pietro Barisano.

Vuoi visitare Matera? Richiedi un preventivo personalizzato

Quale località Italiana ti piacerebbe visitare?

Cerca un luogo che ti piacerebbe visitare, conoscere e scoprire

I cookie ci aiutano a migliorare la fruizione del nostro sito. Scopri di più