Vogliamo agevolare la tua visita. We want to make your visit easier.

Storia e diffusione dell'arte del vetro a Murano

Da sempre luogo di scambi, Venezia iniziò a praticare l'arte della lavorazione del vetro sin dall'epoca romana. Il vetro, materiale di rappresentanza, ha sempre rivestito una certa importanza e fascino.

Un vero e proprio sviluppo dell'attività artistica e artigianale si ebbe durante il Medioevo, quando i vetrai veneziani iniziarono ad utilizzare il vetro sodico, ereditato dagli orientali: molto adatto per le lavorazioni a caldo, tale materiale si prestava molto bene all'attività di questi artigiani, che riuscirono ad emergere grazie al loro gusto estetico e all'uso di diverse colorazioni, nonché all'intuizione che il vetro, malleabile a caldo, riusciva a mantenere, anche raffreddandosi le stesse caratteristiche cromatiche.

Già dal XIII secolo si hanno notizie della straordinaria abilità nell'arte del vetro sull'isola di Murano, e venne addirittura disposta dallo stato la distruzione delle vetrerie a Venezia allo scopo di prevenire incendi in città, portando così ad una maggiore concentrazione sull'isola.

Col trascorrere dei secoli le tecniche di questi maestri artigiani si affinarono sempre di più, fino al punto che ciò che rendeva le loro produzioni così speciali non erano tanto le materie prime (prevalentemente importate), ma proprio l'esperienza delle persone che lavoravano.
La formazione di scuole e la diffusione dell'uso del vetro di Murano e poi del cristallo tra le classi benestanti d'Europa, portarono la fama di questi lavoratori del vetro anche fuori dai confini d'Italia.

Solo la fine della Repubblica di San Marco, nel 1797 portò ad un temporaneo rallentamento di tale attività, che conobbe una rinascita nella seconda metà del XIX secolo, quando venne creata quella che tutt'ora costituisce la vetreria contemporanea a di design famosa nel mondo.

Vuoi visitare Murano, Burano e Torcello? Richiedi un preventivo personalizzato

Quale località Italiana ti piacerebbe visitare?

Cerca un luogo che ti piacerebbe visitare, conoscere e scoprire

I cookie ci aiutano a migliorare la fruizione del nostro sito. Scopri di più